Domanda 1.

Per il calcolo degli edifici in muratura sono richieste le prove di carico distruttive?

 

Risposta 1.

Per il calcolo di edifici in muratura, le prove di carico distruttive non sono sempre richieste, dipende dal livello di conoscenza (LC1, LC2, LC3) raggiunto. Per LC1 (livello di conoscenza più basso) non sono richieste. Per LC2 (livello di conoscenza intermedio) sono richieste, non per la valutazione dei parametri meccanici del materiale, ma per attestare che il materiale è conforme a quello ipotizzato (si fa per avere qualche indizio in più sulla qualità del materiale). Per LC3 (livello di conoscenza più alto) sono obbligatorie. In quest’ultimo caso la valutazione dei parametri meccanici del materiale avviene attraverso i risultati delle prove ed è legato al numero delle prove stesse. Se il numero delle prove per ogni tipologia di materiale è maggiore o uguale a 3, per la valutazione dei parametri meccanici sono sufficienti le prove. Se il numero delle prove per ogni tipologia di materiale è minore di 3, i parametri meccanici si ottengono in funzione sia dei risultati delle prove che della Tabella C8A.2.1 riportata nel punto C8A.2 della Circolare 617/2009.

Per ulteriori chiarimenti, consultare il punto C8A.2 della Circolare 617/2009 o il Capitolo 2 del libro “Metodi di calcolo e tecniche di consolidamento per edifici in muratura”.

 

 

 

 



venerdì 15 dicembre 2017

consolidamento per edifici in muratura

tiranti in acciaio nelle costruzioni in muratura

muratura armata antisismica

Consolidamento edifici in muratura