Capitolo 2 – Classificazione dei materiali

 

Nel capitolo si riporta come valutare i parametri meccanici della muratura, sia esistente che di nuova costruzione.

Per definire i parametri meccanici di una muratura, bisogna seguire determinate regole che vengono fornite dettagliatamente dalla normativa tecnica (D.M. 17/01/2018) e dalla Circolare 617/2009. Nella prima parte del capitolo vengono riportate tutte le esigenze di normativa, relativamente al materiale muratura per edifici esistenti. Vengono messe in evidenza quali sono le tecniche per le prove distruttive sui materiali (martinetti piatti) e quando queste sono obbligatorie (a differenza delle strutture in cemento armato, per gli edifici in muratura non sempre sono richieste le prove). Si riporta una esaustiva trattazione sul funzionamento dei martinetti piatti e quali sono i parametri meccanici che si possono ricavare.

Si definiscono i livelli di conoscenza (LC1, LC2 ed LC3) ed i relativi fattori di confidenza. Si riporta come si raggiunge un determinato livello di conoscenza e come si valutano i parametri meccanici in funzione di quest’ultimo.

Nella seconda parte del capitolo si riporta come valutare i parametri meccanici della muratura di nuova costruzione secondo il punto 11.10 del D.M. 17/01/2018.

Nel capitolo vengono svolti due esempi, il primo relativo alla determinazione dei parametri meccanici della muratura attraverso l'utilizzo di martinetti piatti, mentre il secondo relativo alla valutazione dei parametri meccanici per tutti i livelli di conoscenza. Così facendo si svolgono tutti i casi previsti dalla normativa.

 

VISUALIZZA ALCUNE IMMAGINI DEL CAPITOLO

 

TORNA ALLA SCHEDA PRINCIPALE DEL TESTO



mercoledì 19 dicembre 2018

tiranti in acciaio nelle costruzioni in muratura

muratura armata antisismica

Consolidamento edifici in muratura

consolidamento per edifici in muratura