Capitolo 1 – Dati generali di calcolo

 

Si riportano tutti i dati di carattere generale necessari ai fini del calcolo strutturale. Si riportano concetti che nascono con la normativa, quali vita nominale, classe d’uso, periodo di riferimento, ecc. Si riporta come valutare le azioni sulla struttura attraverso i coefficienti di combinazione previsti dalle norme. 

La parte finale del capitolo è dedicata alla valutazione dell’azione sismica con la quale deve essere verificata la struttura. Si mette in evidenza (anche attraverso esempi) quali sono i parametri che entrano in gioco (categoria del suolo, condizione topografica, ecc.) per la suddetta valutazione. A tal proposito, vengono valutati lo spettro elastico, quello di progetto ed il dominio ADRS, fondamentali per il calcolo degli edifici.

Nel capitolo si introduce il concetto di stato limite (si mette in evidenza secondo quali stati limite occorre analizzare le strutture) e di indicatore di rischio (sia in termini di accelerazioni e di tempi di ritorno). Viene anche sviluppato un esempio numerico per mettere in evidenza come valutare il suddetto indicatore.

 

VISUALIZZA ALCUNE IMMAGINI DEL CAPITOLO

 

TORNA ALLA SCHEDA PRINCIPALE DEL TESTO



mercoledì 19 dicembre 2018

tiranti in acciaio nelle costruzioni in muratura

muratura armata antisismica

Consolidamento edifici in muratura

consolidamento per edifici in muratura