Valutazione del periodo di ritorno per edifici esistenti

di Michele Vinci  | 02/06/2014 in " Articoli "
Visualizzazioni   4084 letture |  
commenti 0  | 
Numero di voti  0 voti |

A differenza degli edifici di nuova costruzione, dove si prefissa la vita nominale ed in seguito si determina l'azione sismica con la quale progettarla, negli edifici esistenti generalmente si procede in maniera inversa: si valuta la resistenza della struttura, individuando la massima azione sismica che riesce a sopportare (attraverso analisi strutturale) e successivamente si individua il tempo di ritorno e la vita nominale corrispondente. Soprattutto per edifici storico-monumentali, l'indicatore di rischio si determina in termini di tempi di ritorno.

Nel documento si riporta come si calcola il tempo di ritorno per un generico stato limite e per una generica resistenza della struttura.

 

Scarica l'articolo completo in pdf

 

Software correlato all'articolo

Software STR (Spettri e Tempi di Ritorno)

 

Collana: Calcolo di edifci in muratura

Bibliografia: Metodi di calcolo e tecniche di consolidamento per edifici in muratura

Chiedi informazioni a info@edificiinmuratura.it

 

Per essere informati


Tags : -

domenica 22 aprile 2018

consolidamento per edifici in muratura

tiranti in acciaio nelle costruzioni in muratura

muratura armata antisismica

Consolidamento edifici in muratura