Domanda 7.

Come si determina il fattore di struttura nel caso di analisi statica non lineare?

 

Risposta 7.

Il fattore di struttura è un parametro che deve essere definito dal progettista nel caso in cui il calcolo della struttura è di tipo lineare (statica o dinamica). In questo caso la normativa (D.M. 14/01/2008) consente di determinare il fattore di struttura attraverso i punti 7.3.1 e 7.8.1.3. Fondamentalmente il fattore di struttura serve per tenere conto delle risorse non lineari che una struttura ha e che non sono valutabili da calcoli di tipo lineare. Nel caso di calcolo non lineare, il fattore di struttura come dato d’input per un calcolo strutturale, non ha modo di esistere, in quanto il metodo stesso tiene conto delle risorse non lineari della struttura. Per questo tipo di calcolo, il fattore di struttura è un dato di output del calcolo stesso e rappresenta il rapporto tra la resistenza ultima della struttura e quella a limite lineare dato dalla seguente (in termini di accelerazioni):

 

 

Il fattore q* deve essere inferiore a 3. Nei casi in cui il valore è maggiore di 3, l’esito della verifica a da considerarsi negativo (punto 7.8.1.6 del D.M. 14/01/2008).

 



venerdì 15 dicembre 2017

consolidamento per edifici in muratura

tiranti in acciaio nelle costruzioni in muratura

muratura armata antisismica

Consolidamento edifici in muratura