Domanda 20

Come scegliere la giusta tipologia di consolidamento? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei sistemi di consolidamento intonaco armato – iniezioni di malta – e FRP?

 

Risposta 20

Ogni tipologia di consolidamento ha una sua funzione con vantaggi e svantaggi. Riportiamo di seguito quali possono essere i vantaggi e gli svantaggi per le tre tipologie di consolidamento citate nella domanda:

 

Intonaco armato

Vantaggi

  • L’incremento di resistenza della parete sia nel piano che fuori piano;
  • Elimina gli effetti di eventuali lesioni isolate;
  • Facilità di esecuzione (non è richiesta una manovalanza specializzata);
  • L’economicità dell’intervento;
  • La facile reperibilità dei materiali.

Svantaggi

  • Non è applicabile su edifici di particolare interesse storico e monumentale;
  • Riduce la possibilità di deformazione della parete;
  • Altera la distribuzione dei carichi sismici per effetto della maggiore rigidezza;
  • Incremento della massa della struttura;
  • Altera l’isolamento termico e la traspirabilità della muratura;
  • Rende più difficoltosa la realizzazione degli impianti.

 

Iniezioni di malta

Vantaggi

  • L’incremento di resistenza della parete nel piano;
  • Elimina gli effetti di eventuali lesioni diffuse;
  • Non altera lo stato tensionale della muratura;
  • L’economicità dell’intervento;
  • La facile reperibilità dei materiali.

Svantaggi

  • È applicabile solo sulle murature che hanno una percentuale di vuoti elevata;
  • Riduce la possibilità di deformazione della parete;
  • Non consente di incrementare il grado di connessione trasversale tra muri ortogonali;
  • È richiesta manodopera specializzata.

 

FRP

Vantaggi

  • Consentono di incrementare la resistenza sia nel piano che fuori piano di una parete;
  • Non alterano le rigidezze originarie della struttura;

Svantaggi

  • Richiedono manodopera specializzata;
  • Non si conoscono gli effetti a lungo termine (in America è stata messa in discussione l’efficacia del consolidamento con il passare degli anni)

 

La scelta del consolidamento dipende da una serie di fattori. Per esempio, le iniezioni di malta si possono scegliere solo se la muratura presenta un’alta percentuale di vuoti, per cui se la parete non ha tale caratteristica il consolidamento si scarta a priori. Se la costruzione è di tipo monumentale non si può utilizzare l’intonaco armato. Se si opera nella Regione Lazio non si possono utilizzare gli FRP (molti nostri utenti ci hanno segnalato che i funzionari del Genio Civile non accettano il consolidamento perché mancano le certificazioni). Quindi la scelta dipende un po’ dalle circostanze in cui si opera.

 

Bibliografia

Metodi di calcolo e tecniche di consolidamento per edifici in muratura – Vinci Michele – Flaccovio Editore.



venerdì 15 dicembre 2017

consolidamento per edifici in muratura

tiranti in acciaio nelle costruzioni in muratura

muratura armata antisismica

Consolidamento edifici in muratura